VERSATILITA' DEL PASTORE BERGAMASCO

IL LAVORO CON IL BESTIAME

VERSATILITA' DEL PASTORE BERGAMASCO

Il lavoro con il bestiame del Pastore Bergamasco

Cane conduttore del bestiame, il bergamasco è stato selezionato per la guida di greggi numerosi per spingere, recuperare, tenere raggruppato, far pascolare ovini e bovini. Grazie anche alla attività del CLB, Cani da Lavoro su Bestiame, (www.clbdog.com)  in Italia si è avuta la possibilità di poter praticare lo sheepdog, attività ufficialmente riconosciuta e con regolamenti internazionali, che permette di verificare la capacità del Bergamasco nella conduzione del gregge in differenti situazioni e con differenti difficoltà a seconda della prova, al fine di mantenere e preservare le attitudini di razza e tutte quelle sequenze comportamentali che le sono proprie con adeguate risposte a determinati stimoli. Quest’attività cinofila è gradita non solo ai cani, ma anche ai conduttori che hanno così la possibilità di vivere momenti di sintonia con il proprio cane, con gli animali a stretto contatto con la natura. E’ un percorso che richiede un buon rapporto col cane e una collaborazione stretta che si guadagna con l’affinamento della comunicazione e dell’obbedienza; un percorso che necessita di un profondo rispetto per gli animali e della consapevolezza che prioritario è il benessere di quanti sono coinvolti.
Il lavoro con gli ovini e con il bestiame in Italia con i cani pastori bergamaschi e le altre razze da conduzione è stato in questi anni promosso e sviluppato anche grazie all’allestimento del campo CLB di Suisio (BG).

Molti sono i soggetti che si sono cimentati con successo nelle diverse prove:
Cant, HWT (Herding Working Test), Classe 1, 2 e 3

  • Bu di Valle Scrivia 19.11.1992 da Alpino di Valle Scrivia e da Olussi di Valle Scrivia
  • Onda Arcobaleno detta Ciuffa 20.07.2001 da Bu di Valle Scrivia e Harma di Rahel Koller
  • Ortensia di Valle Scrivia26.03.2002 da Carbù e Milleniummia di Valle Scrivia
  • Viola, detta Violetta 25.09.1998 da Ute di Valle Scrivia e Aska all. e prop. Fabrizio Nava
  • Lalla, detta Piccola da 29.08.1999 Spear e Gemma all. e prop. Fabrizio Nava
  • Pacì di Valle Scrivia 1.5.2003 da Carbù e Milleniummia di Valle Scrivia
  • Zola 25.04.2004 da Adi del Piervez e Fiona del Piervez all. Quarteroni Ferdinando di Denise Gaioni
  • Camilla 09.03.2005 da Pacì di Valle Scrivia e Birba all. Caprioli Gianluca di Emilia Marchetti
  • Apo dei Pitoti 12.10.2007 da Audio e Stalyn del Piervez di Emilia Marchetti
  • Flick dei Pitoti 19.08.2009 da Pacì di Valle Scrivia e da Zola di Fabrizio Nava
  • Artù 28.12.2011 da Pacì di Valle Scrivia e da Tina all. Fabrizio Nava di Devis Albani
  • Dolce 20.01.2011 da Flick dei Pitoti e Tina all. Fabrizio Nava di Rahel Koller campione italiano di lavoro su bestiame

 

Il cane da pastore bergamasco ha saputo in questi anni far apprezzare le proprie doti nelle prove ENCI FCI con la partecipazione di un buon numero di soggetti nelle classi più elevate nel Traditional Style. L’intraprendenza rimane una delle doti fondamentali del nostro pastore e lo dimostra leggendo molto velocemente le intenzioni dei diversi capi di bestiame. Questo lo porta a intervenire appena ne avverte la necessità, precedendo talvolta l’indicazione del conduttore. Sempre attento e vigile, per lui il controllo e la sorveglianza del gregge vengono prima di tutto. Quando una pecora si attarda, o devia dal percorso del conduttore, il PB autonomamente va a riprenderla con rapidità di esecuzione. Lo scatto, il superamento di ostacoli rappresentano un altro punto di forza del pastore bergamasco mettendo in luce una notevole agilità. I PB sono lesti e non disdegnano il passaggio tra i rovi o il salto di recinzioni.  Lo sheepdog è un’attività che riporta in luce lo scopo per il quale il cane da pastore bergamasco è stato selezionato e che lo aiuta a mettere a frutto tutte le sue potenzialità.

Le prove di lavoro sono manifestazioni cinotecniche organizzate allo scopo di verificare le qualità naturali del cane nonché la sua attitudine ad apprendere l’addestramento specifico. Le prove hanno lo scopo di individuare e di far conoscere, ai fini del miglioramento selettivo e dell’allevamento, i soggetti più̀ idonei al lavoro. I regolamenti sono riconosciuti a livello nazionale (ENCI) e a livello internazionale (FCI)

TANC Test delle attitudini naturali per cani conduttori, non necessita di addestramento specifico, prevede una prima parte in cui il giudice verifica se il cane ha una buona socializzazione e si comporta in modo corretto con persone e altri cani, non sia timido o pauroso o peggio aggressivo. Una seconda parte in cui si verifica se il cane ha mantenuto le attitudini di lavoro sul bestiame, pecore o bovini. E’ interessante costatare come dopo tanti anni di impieghi differenti, la maggior parte di Pastori Bergamaschi, messi a contatto con il bestiame, abbiano conservato reazioni tipiche di lavoro, proprie della razza, a verifica che il carattere non sia mutato negli anni e la razza si sia mantenuta integra.

HWT Herding Working Test è il test di lavoro, richiede un addestramento specifico, una certa ubbidienza e un buon controllo nel lavoro di conduzione, il suo superamento, con un minimo di sessanta punti, da accesso alle classi di lavoro.

Classe 1, è un primo approccio con il campo di gara per giovani cani. Gli esercizi da svolgere sono a distanza ravvicinata e prevedono una uscita e rientro dall’ovile dopo aver percorso un tragitto in conduzione e aver controllato in modo tranquillo le pecore mentre pascolano in un’area ben definita.

Classe 2, il giudice verifica le capacità del cane a gestire in maniera appropriata un gruppo di pecore o altro bestiame, nelle diverse circostanze che possono essere incontrate dal pastore e dal suo cane nel lavoro quotidiano, come l’uscita e rientro nell’ovile, la conduzione, il pascolo con sosta per brucare l’erba, il superamento di ostacoli come strettoie o ponti, lo stop prima dell’attraversamento di una strada e alto ancora. Il Bergamasco deve evidenziare le capacità di gestire correttamente e con il minimo stress possibile un gruppo di pecore, secondo lo stile di lavoro tipico della razza e rispondendo con ubbidienza ai comandi del conduttore.

Classe 3 il percorso si fa più lungo e richiede maggiore tempo, aumentano i passaggi difficili e le loro difficoltà, come il passaggio di automezzi, la protezione del coltivo, il lavoro a distanza con recupero di alcune pecore, il carico del bestiame su un automezzo e così via. Gli esercizi cambiano a seconda delle condizioni naturali del terreno creando nuove difficoltà in armonia con l’ambiente. Il cane deve dimostrare intelligenza nell’esecuzione, capacità e intraprendenza, senza mai essere aggressivo nei confronti del bestiame. In questa classe il giudice può assegnare il CAC, certificato di attitudine al campionato di lavoro.

Il Bergamasco è una razza Italiana.

CONTATTI

Via Leopardi n. 42
Magenta | 20013
MILANO
Copyright 2016 S.A.B. Associazione Amatori del Cane da Pastore Bergamasco | powered by:Eweb
Torna su