VERSATILITA' DEL PASTORE BERGAMASCO

ASSISTENZA SOCIALE E SOCCORSO

VERSATILITA' DEL PASTORE BERGAMASCO

Versatilità del pastore bergamasco

Con l’evolversi della cinofilia e del ruolo moderno del cane si sono sviluppate e migliorate molte attività cinofile. Fare attività con il proprio cane, sia a livello amatoriale, sia agonistico, rafforza il rapporto, contribuisce al benessere fisico e mentale di entrambi, e soprattutto, se ben fatto, è fonte di piacere e divertimento. Un cane che lavora è un cane che è soddisfatto e abituato a interagire con l’essere umano.

Nato come cane conduttore, il pastore bergamasco ha mostrato di avere buone caratteristiche per essere un fedele compagno per accompagnarci anche in queste esperienze. Impegnato in diverse discipline dimostra il proprio attaccamento al conduttore e una spiccata intraprendenza.

Ecco alcune attività che l’hanno visto protagonista:

Lo sheepdog
L’agility dog
La Pet Therapy
La ricerca di persone in superficie…

Assistenza sociale e Rescue

La Pet  therapy racchiude molteplici attività volte a favorire il benessere delle persone attraverso la relazione con gli animali e i cani in particolare. Si parla pertanto di:

TAA: Terapie Assistite con Animali come terapie di accompagnamento, che non si propongono come sostitutive;

AAA: Attività Assistite con Animali con il compito di portare serenità nell’immediato alle persone affette da disabilità fisiche e psicologiche;

EAA: Educazione Assistita dall’animale come processi di educazione e apprendimento che prevede specifici percorsi con la finalità di migliorare l’interazione e la partecipazione attiva nel proprio contesto visto come unità interagente.

La Pet Therapy è un’attività sociale nel quale il cane ha un ruolo da protagonista per far emergere quanto in ciascun essere umano c’è di positivo e sviluppabile.

Il cane da pastore bergamasco impiegato in queste attività ha evidenziato di possedere le qualità adatte per giocare un ruolo altamente positivo nell’interazione con bambini, ragazzi, persone diversamente abili, malati e anziani, che in particolare hanno apprezzato alcune caratteristiche che fanno del cane pastore bergamasco un buon cane da Pet.

La calma, con la quale mostra di essere a suo agio, il mostrarsi tranquillo nelle attività, pur rimanendo sempre molto vigile e attento al contesto, è uno degli aspetti fondamentali che favoriscono la relazione con gli utenti.

Il piacere al contatto corporeo, non è solo accettato, ma spesso spontaneamente ricercato dal cane. La disponibilità a farsi toccare, accarezzare, spazzolare, è un altro elemento importante. Una buona indipendenza dal conduttore porta il Bergamasco a interagire direttamente con gli utenti, e a entrare in relazione con loro in modo spontaneo.

La partecipazione attiva al gioco: riportare palline, passare sopra e sotto gli ostacoli, giocare a nascondino, fare percorsi, rispondere ai loro comandi di educazione di base, anche in questo il cane da pastore bergamasco è generoso.

La capacità di rispondere in modo positivo agli imprevisti, caratteristica comune a molti cani pastore; lo sgabello che cade, l’urlo di gioia o lo sfogo degli utenti, anche se avvertiti, non arrestano la sua voglia d’interazione.

Il mantello, curato nel dovuto modo, è un altro elemento che cattura e affascina molte persone; l’aspetto da orsetto conferisce un’aria da eterno cucciolo che lo rende unico. Il pelo abbondante è un invito alla carezza e un piacere al tatto.

Per svolgere queste attività il cucciolo, non timoroso nei confronti degli umani, ha bisogno di positive esperienze di relazione fin da piccolo, di un buon percorso di educazione col proprio conduttore, di essere opportunamente istruito e testato per le diverse situazioni. Il cane da pastore bergamasco è un cane che ama moltissimo la propria famiglia umana, ma che trova le armi per sedurre e farsi sedurre anche dalla persona appena incontrata.  

Il soccorso e la protezione civile 

Interessante è stato ritrovare un fil luce con i Bergamaschi impegnati in attività di soccorso dai Vigili del fuoco già negli anni cinquanta. L’utilizzo del Bergamasco per la ricerca di dispersi è un’attività che sfrutta il senso più importante del cane, l’olfatto. Richiede la sinergia di più abilità: intraprendenza, agilità nel muoversi in diversi ambienti, tenuta nel lavoro (resistenza fisica e mentale). Più pastori bergamaschi hanno superato il brevetto per l’abilitazione alla ricerca nel Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco. Il Bergamasco è stato impegnato in molti interventi, anche nelle operazioni di soccorso durante il terremoto dell’Aquila.     

Il Pastore Bergamasco è una razza Italiana

CONTATTI

Via Leopardi n. 42
Magenta | 20013
MILANO
Copyright 2016 S.A.B. Associazione Amatori del Cane da Pastore Bergamasco | powered by:Eweb
Torna su